FAQ

FAQ 2018-02-02T12:00:39+00:00
COS’E’ LO STRALCIO IMMOBILIARE? 2016-02-11T12:34:59+00:00

Viene definito stralcio immobiliare quella operazione che permette di accordarsi con la banca o con altri creditori concordando un prezzo più basso per risolvere il debito e liberare l’immobile pignorato

COS’È IL SOVRAINDEBITAMENTO 2015-06-24T16:27:25+00:00

È la situazione che si crea quando ci si trova nell’ impossibilità non temporanea di far fronte ai propri impegni pur godendo di un reddito o di un patrimonio (ad es. beni mobili e immobili di proprietà).

COS’E’ L’ESDEBITAZIONE 2015-06-24T16:27:10+00:00

È il beneficio della liberazione dai debiti non onorati, al termine di una procedura fallimentare, che si concede in presenza di particolari requisiti oggettivi e soggettivi. Il soggetto non potrà subire azioni esecutive da parte dei creditori una volta ottenuta l’esdebitazione.

COSA SONO LE LISTE DEI CATTIVI PAGATORI? 2018-02-02T12:00:58+00:00

Tutti gli Istituti di Credito che operano sul territorio italiano, si avvalgono di alcune Banche Dati da cui ottengono la storia creditizia dei propri clienti.

In particolare parliamo di CRIF, EXPERIAN e CTC denominate “SIC” (Sistemi di informazione creditizia) gestite da aziende private che offrono, a pagamento, accesso ai propri data base agli Istituti di Credito autorizzati dalla Banca d’Italia.

COSA VIENE REGISTRATO NELLE LISTE DEI CATTIVI PAGATORI? 2018-02-02T12:00:58+00:00

In queste banche dati vengono registrati i dati di tutti i finanziamenti (prestiti, mutui, carte revolving, etc.) richiesti sul territorio nazionale da cittadini ed aziende.

Vengono riportati gli importi dei finanziamenti, la tipologia, la durata, l’importo della rata, il nome dei richiedenti e dell’Istituto di Credito. Quest’ultimo comunica infine in via telematica tutti i dati delle richieste alle varie SIC, i cui database sono quindi in continuo aggiornamento.

PER QUANTO TEMPO SI RIMANE SEGNALATI COME CATTIVO PAGATORE ? 2015-06-24T16:31:05+00:00

Se sono presenti delle rate pagate in ritardo, in base all’entità del ritardo, questa segnalazione può rimanere visibile ai vari Istituti di credito tra i 12 ed i 24 mesi dalla data di regolarizzazione, sempre che non si verifichino ulteriori ritardi (quelli ritenuti più gravi superano i 60 giorni di ritardo).
Se sono presenti delle rate NON pagate la segnalazione rimarrà più a lungo, anche fino a 36 mesi dalla fine del rapporto con la Banca o la Finanziaria.

CHI SONO I SOGGETTI NON FALLIBILI? 2015-06-24T16:25:13+00:00

L’art.1 della legge fallimentare ha previsto espressamente che non sono soggetti alla dichiarazione di fallimento i piccoli imprenditori , da
qui la definizione SOGGETTI NON FALLIBILI, ed indica i criteri in base ai quali un soggetto può
qualificarsi come tale, ossia:
– investimenti effettuati per un capitale non superiore ad euro 300.000
– ricavi lordi, calcolati sulla base degli ultimi tre anni, per un ammontare complessivo annuo non
superiore a euro 200.000.
La definizione vale non solo per gli imprenditori individuali ma anche per le società.

COS’E’ L’ANATOCISMO? 2015-06-24T16:25:31+00:00

Il termine sta ad indicare l’azione con cui si sommano gli interessi al capitale sul quale sono stati calcolati in modo che , detti interessi , producano a loro volta altri interessi supplementari. In altre parole si tratta del cosìddetto calcolo degli interessi sugli interessi stessi.

COS’E’ LA LEGGE 108/96? 2015-06-24T16:25:40+00:00

La legge 7 Marzo 1996 n. 108 dispone che qualora venga accertato in sede giudiziale che siano stati pattutiti, all’interno di un contratto di qualsiasi tipologia di finanziamento , interessi a tassi usurai (che superano quindi il tasso soglia imposto) è dovuta solo la restituzione del capitale e non degli interessi.

QUANDO SI APPLICA LA LEGGE 108/96? 2015-06-24T16:25:46+00:00

Va applicata per verificare il costo reale di un finanziamento ; verifica infatti che le condizioni pattuite nelle diverse ipotesi non debbano mai essere superiori ai tassi soglia imposti.

COS’E’ LA CESSIONE DEL CREDITO? 2015-06-24T16:51:13+00:00

Trova la sua disciplina nell’ art. 1260 del Codice Civile, ed è un contratto tramite il quale viene ceduto il diritto di credito di un soggetto ad un terzo, che subentra nella disponibilità del diritto di riscossione nei confronti del debitore ceduto.

COS’E’ IL SALDO E STRALCIO? 2015-06-24T16:56:16+00:00

Il “Saldo e Stralcio” consente al soggetto di accordarsi con la società finanziaria creditrice, pagando in un’unica soluzione una cifra inferiore all’importo dovuto. Il vantaggio del debitore è rappresentato dalla possibilità di estinguere il debito pregresso pagando meno di quanto gli spetta; quello della società creditizia invece è recuperare, soprattutto in situazioni di evidenti impossibilità del debitore, una cospicua parte del credito senza dover affrontare eventuali oneri processuali o spese di recupero del credito.

COSA SONO LE NPL? 2015-06-24T16:58:41+00:00

Le NPL o Non Performing Loans (prestiti non performanti) sono attività che non riescono più a ripagare il capitale e gli interessi dovuti ai creditori.

Si tratta dunque di crediti per i quali la riscossione è incerta sia rispetto della scadenza che per l’ammontare dell’esposizione

COS’E’ L’ATTO DI PRECETTO? 2015-06-24T17:01:42+00:00

L’atto di precetto è un atto che il creditore deve notificare al proprio debitore prima di iniziare un’esecuzione forzata.

Sia che egli intenda procedere ad espropriare i beni immobili del debitore (pignoramento mobiliare), gli immobili (pignoramento immobiliare), o a pignorare il conto in banca o ancora il quinto dello stipendio o della pensione (pignoramento presso terzi), il creditore deve sempre provvedere prima a far pervenire, alla residenza dell’intimato, tale atto di precetto

COS’E’ IL PIGNORAMENTO? 2015-06-24T17:04:02+00:00

Con l’atto di pignoramento si vincolano determinati beni del debitore al soddisfacimento del diritto di credito del procedente ed anche di tutti i creditori che dovessero intervenire in seguito nel processo esecutivo.

La notifica del pignoramento deve essere fatta entro 90 giorni da quella del suddetto precetto.

Nell’intimazione al debitore, l’ufficiale giudiziario deve indicare il credito per cui si procede e i beni che si intendono pignorare.

COSA SONO LE DEBT-AGENCY? 2018-02-02T12:00:58+00:00

Sono “agenzie debiti” specializzate, finalizzate all’assistenza dei soggetti indebitati.

Assistono il cliente aiutandolo ad affrontare e superare il sempre più diffuso e problematico fenomeno del sovraindebitamento

CHE COS’E’ IL DECRETO INGIUNTIVO? 2015-06-24T17:09:03+00:00

Il decreto ingiuntivo è un provvedimento attraverso il quale il Giudice autorizzato, ingiunge al debitore di adempiere l’obbligazione (pagare ad es. una determinata somma) entro il termine di 40 giorni dalla notifica, avvisandolo che entro lo stesso termine potrà proporre opposizione, e che in mancanza di adempimento si potrà procedere ad un’azione forzata.