MUTUI PRIMA CASA: OLTRE 37MILA FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ USUFRUISCONO DELLA SOSPENSIONE DELLE RATE

MUTUI PRIMA CASA: OLTRE 37MILA FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ USUFRUISCONO DELLA SOSPENSIONE DELLE RATE

Come funziona e come accedere al Fondo di Solidarietà per i mutui prima casa!

37 mila famiglie in difficoltà hanno già usufruito dell’accesso al sostegno che ha consentito loro di sospendere per 18 mesi il pagamento delle rate per un controvalore di otre 3,5 miliardi di euro e con l’impegno dello Stato di oltre 50 milioni di euro.

Questi i dati del Fondo di Solidarietà, diffusi dal Mef e dall’Abi che si sono basati sugli ultimi 6 anni di operatività del Fondo e che confermano “l’ efficacia dello strumento che vede le istituzioni pubbliche e le banche italiane collaborare su misure straordinarie che vengono incontro alle esigenze delle fasce deboli della popolazione”.

Il Fondo di Solidarietà prima casa fu istituito nel 2007 presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, par dare respiro alle famiglie in difficoltà con i pagamenti delle rate.

Per accedere al Fondo l’immobile oggetto del mutuo deve essere l’abitazione principale e il prezzo di acquisto non deve superare i 250.00,00 euro. Le condizioni per beneficiarne prendono in considerazioni alcuni requisiti, quali la perdita del lavoro o lo stato di disoccupazione, all’atto della domanda, e il decesso, la non autosufficienza o handicap grave dell’intestarlo, un Isee non superiore a 30.000,00 euro. Per chi è già in ritardo con il pagamento delle rate del mutuo, lo stesso non deve superare, inoltre, i 90 giorni consecutivi.

La domanda va presentata direttamente alla banca erogatrice del mutuo, sarà, infatti, l’istituto stesso a inoltrarla telematicamente al gestore Cosap.

2017-02-16T16:14:44+02:0016 Febbraio 2017|consigli utili, News, saldo e stralcio, usura e anatocismo|

Leave A Comment